NEUROLOGIA- PSICHIATRIA

Esistono diversi tipi di tremori, ma come si fa a capire quando si tratta della malattia di Parkinson? La malattia di Parkinson è una malattia neurodegenerativa ad evoluzione lenta e progressiva e compromette alcune funzioni, quali il controllo dei movimenti, l'equilibrio, la fonazione, la deglutizione, ma anche l'umore, e si manifesta intorno ai 58-60 anni con una percentuale dell'1-2% fra la popolazione sopra i 60 anni. Quali sono le cause? Le cause non sono ancora note e molteplici fattori concorrono al suo sviluppo; molti esperti ritengono che la malattia sia il risultato delle interazioni fra numerosi fattori ambientali e una predisposizione genetica. Quali sono le strutture coinvolte? Si trovano in aree profonde del cervello denominate gangli della base, addette alla corretta esecuzione del movimento. Si manifesta quando, a causa di una degenerazione dei neuroni situati in una piccola zona profonda, cala consistentemente la produzione cerebrale di un neurotrasmettitore, la dopamina, con conseguente disregolazione dei meccanismi di controllo del movimento. Come si manifesta? Quando dobbiamo sospettare questa malattia? Tre sono i sintomi principali: il tremore a riposo, la lentezza dei movimenti (la bradicinesia), la rigidità  (termine che indica l'aumento del tono muscolare a cui si associano disturbi dell'equilibrio) e molti altri sintomi meno specifici (del linguaggio, della deglutizione, dell'umore e della stitichezza). Come si cura? Dagli anni 70 il trattamento classico si basa sulla levodopa a cui successivamente si sono aggiunti nel levodopa agonisti, con possibili associazioni; tra questi interessante la rotigotina somministrato per via transcutanea (mediante cerotto), con benefici anche per i disturbi del sonno; in casi di scarsa responsività , si può ricorrere alla neurostimolazione cerebrale profonda attraverso un sofisticato intervento chirurgico, procedura autorizzata dalla FOOD and DRUG Administration, dal 1997.


Ulteriori approfondimenti:

L'EMICRANIA

Che cos'è l'emicrania? L'emicrania, conosciuta anche come mal di testa, è una forma di cefalea molto frequente (8 milioni di italiani ne soffrono) e compromette la qualità  della vita, fino a[...]

CHE COS'E' L'EPILESSIA?

E' una malattia caratterizzata dal ripetersi spontaneo di crisi epilettiche e si manifestano in diverse forme, alcune costituzionali altre le gestionali. E' presente in circa l'1% della popolazione[...]