OCULISTICA

Il glaucoma è una malattia oculare causata dall’aumento della pressione interna dell’occhio che provoca carico del nervo ottico; esso è composto dalle fibre ottiche le quali trasmettono gli impulsi elettrici al cervello, centro di conversione e di percezione visiva.

La pressione è conseguenza dell’ostacolato deflusso dell’umore acqueo e conseguente aumento pressorio con compressione delle fibre del nervo ottico e morte delle fibre nervose. Il tutto si ripercuote nella progressiva alterazione del campo visivo, che viene ristretto, in maniera lenta e progressiva, senza essere avvertita dal soggetto.

sintomi possono manifestarsi solo quando la malattia si trova ormai a uno stadio avanzato. Se non fermata in tempo, il glaucoma, può portare a cecità.

Il glaucoma colpisce più frequentemente persone affette da:

- età avanzata

- traumi oculari;

- diabete;

- ipertensione sistemica;

- miopia;

- uso di terapie a base di cortisonici;

- predisposizione ereditaria.

Al giorno d’oggi è possibile effettuare una adeguata prevenzione follow up tramite visite oculistiche ed esami diagnostici quali il campo visivo e l’oct.


Ulteriori approfondimenti:

LA CATARATTA DELL'ADULTO E DELL'ANZIANO

Per cataratta si intende un'opacizzazione parziale o totale del cristallino, dovuta a un'alterazione del metabolismo delle sue fibre e responsabile di una progressiva diminuzione della vista[...]

ORZAIOLO

E' un piccolo foruncolo localizzato sul bordo della palpebra, che si sviluppa a partire da una ghiandola pilosebacea delle ciglia. Tale infezione, dovuta essenzialmente allo stafilococco, è pi[...]

NON VEDERE DA VICINO: LA PRESBIOPIA

Per presbiopia si intende una diminuzione progressiva della capacità  di accomodazione dell'occhio che comporta un disturbo della visione da vicino. La presbiopia è dovuta alla perdita[...]